Dei lavoratori non pagati di questa fabbrica di Zara hanno mandato una richiesta d’aiuto mettendo delle etichette nei vestiti

Se siete dei fan di Zara, questa storia potrebbe farvi pensare due volte prima di ritornarci. Secondo un report dell’Associated Press, dei lavoratori non pagati di una fabbrica di Zara hanno cercato aiuto per le loro ingiuste condizioni di lavoro in un modo creativo – hanno piazzato delle targhette dentro i vestiti da far trovare alle persone che li acquistavano.

Diverse persone che hanno comprato da Zara ad Istanbul a quanto pare hanno trovato le etichette nei loro vestiti. Sopra si può leggere: “Ho realizzato questo capo che stai per comprare, ma non sono stato pagato”. Ahia.

Quindi chi, esattamente, ha lasciato le etichette all’interno dei vestiti? I lavoratori di un produttore in appalto per Zara ed altri rivenditori. Secondo le etichette, i lavoratori erano stati impiegati da Bravo. E, per coincidenza – oppure no – Bravo ha poi chiuso in una notte.

Le targhette – o meglio, i lavoratori dietro le targhette – sperano che coloro che fanno acquisti supporteranno la loro causa e spargeranno la voce così loro potranno finalmente essere pagati. A quanto pare, i lavoratori turchi non vengono pagati da tre mesi.

Ci dispiace tantissimo sentire queste notizie. Il fatto che gli impiegati siano trattati in questo modo non ha scuse. Siamo grandi fan di Zara. Dopotutto, Zara ha tutto da cappotti carini ad abbigliamento per la sera per le occasioni speciali. È quasi impossibile entrare in uno dei loro negozi ed uscire a mani vuote. Ma con queste recenti accuse contro la catena, non siamo per niente motivati a ritornarci adesso.

Inditex, l’azienda che possiede Zara, non ha immediatamente risposto alle domande di AP.

Secondo il sito di Inditex, è riportato questo a proposito dei propri impiegati:

“Motivazione, innovazione, lavoro di squadra, umiltà e l’obiettivo di un lavoro ben fatto è ciò che guida le 160 mila persone che portano l’azienda in avanti. Condividiamo valori fondamentali come lavoro di squadra, umiltà, diversità ed impegno e crediamo che ci sia sempre spazio per migliorare. Ogni persona è la chiave del successo dell’azienda… Crediamo che attrarre i migliori talenti sia cruciale per l’azienda… Oltre che generare nuove opportunità di lavoro, siamo fortemente impegnati ad assicurare buone condizioni lavorative e lavori di qualità in ciascuno dei Paesi in cui siamo presenti”.

Midtown warm-up | New Woman editorial now available. Thank you @myrthebolt_

A post shared by ZARA Official (@zara) on

Speriamo che le cose cambiano presto e che i lavoratori ricevano i compensi che meritano.

Lascia un commento